Si evidenzia che, in base all'art. 1 commi 71 e 72 della Legge n. 56/2014, alle elezioni provinciali che si svolgono a partire dal 26/12/2017, si applicano le disposizioni sulla parità di genere previste dalla Legge 215/2012 e pertanto nelle liste nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore al 60%.
 
Si richiama il testo dell'art.1, comma 71, della legge 56/2014 che detta le disposizioni sulla parità di genere nella composizione delle liste, stabilendo che "nelle liste nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore al 60 per cento del numero dei candidati, con arrotondamento all'unità superiore qualora il numero dei candidati del sesso meno rappresentato contenga una cifra decimale inferiore a 50 centesimi. In caso contrario, l'ufficio elettorale riduce la lista, cancellando i nomi dei candidati appartenenti al sesso più rappresentato, procedendo dall'ultimo della lista, in modo da assicurare il rispetto della disposizone di cui al primo periodo. La lista che, all'esito della cancellazione delle candidature eccedenti, contenga un numero di candidati inferiore a quello minimo prescritto dal comma 70 è inammissibile".

MODULISTICA
Da stampare e presentare in formato A3

AVVERTENZE inerenti l'autenticazione delle sottoscrizioni relative a:

- Presentazione della lista di candidati alla carica di consigliere provinciale e dichiarazione di accettazione della candidatura.
 

Con provvedimento dell'Ufficio elettorale (Prot. 571 del 9/1/2019) è stato individuato in numero 22 (ventidue), pari al 5% degli aventi diritto al voto, il numero minimo di sottoscrittori di sindaci e consiglieri comunali per la presentazione delle liste di candidati alla carica di consigliere provinciale.
______
Pagina creata il 9/1/2019